Organi di indirizzo politico-amministrativo

Informazioni pubblicate ai sensi dell'art. 13, c. 1 lett. a) e art. 14 del D.Lgs. 33/2013

ORGANI INDIRIZZO POLITICO AMMINISTRATIVO - ANNO 2013

Presidente
Oligeri Gianfranco

Vice Presidente
Baldini Paolo (per l'Amministrazione provinciale di Massa-Carrara)

E' stato nominato Commissario Straordinario della Provincia di Massa-Carrara a decorrere dal 30 aprile 2013 con decreto del Presidente della Repubblica del 18 aprile 2013  Osvaldo Angeli

Vice Presidente
Osvaldo Angeli    (per Amministrazione provinciale di Massa-Carrara)

Consiglieri
Andreazzoli Giuseppina    per il Comune di Carrara
Volpi Alessandro             per il Comune di Massa
Cesare Leri                    per Unione di Comuni Montana Lunigiana

Collegio Revisori dei Conti
Patrizia Gabbi (Presidente)
Gianfranco Marchetti
Crescenzo Rasile

Sono organi di indirizzo politico dell'Istituto di Studi e di Ricerche - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Massa-Carrara:

- il Consiglio di Amministrazione

- il Presidente

Competenze del Consiglio

(art. 7 dello Statuto dell'Istituto di Studi e di Ricerche - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Massa-Carrara)

Il consiglio di amministrazione è nominato dalla giunta della Camera di Commercio di Massa-Carrara ed è composto come segue: 

Dal presidente, nella persona del presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Massa-Carrara o di un componente della giunta camerale designato dalla giunta stessa;

Da quattro membri in rappresentanza, rispettivamente, uno dell'amministrazione provinciale di Massa-Carrara - con funzioni di vice presidente - uno del comune di Massa, uno del comune di Carrara e uno dell'Unione di comuni Montana della Lunigiana, designati dagli stessi enti.

Fatta eccezione per il presidente o per la persona dallo stesso delegata, non possono far parte del consiglio di amministrazione altri amministratori della Camera di Commercio di Massa-Carrara.

Il consiglio di amministrazione prevede, nella sua composizione, la presenza di entrambi i generi al fine di assicurare condizioni di pari opportunità tra uomo e donna ai sensi del d.l. 11 aprile 2006 n. 198.

Partecipa alle riunioni del consiglio, con funzioni di segretario, il direttore.

In caso di comprovato impedimento, ai fini della partecipazione alle riunioni dell'organo, i consiglieri nominati possono essere sostituiti da altra persona espressamente designata dal consigliere in carica purchè rivesta la qualifica di amministratore dell'ente di appartenenza.

La funzione di consigliere è svolta a titolo gratuito.
Ad ogni consigliere e' comunque attribuito un gettone di presenza per la partecipazione alle riunioni del consiglio, la cui misura viene determinata dal consiglio della camera di commercio di massa-carrara secondo le norme vigenti, nonche' il rimborso delle eventuali spese documentate sostenute per la partecipazione alle riunioni degli organi, se dovute.
 
Il consiglio dura in carica tre anni.

In caso di scioglimento degli organi camerali, il presidente rimane in carica fino a quando la giunta, rinnovata, non abbia provveduto in merito.

Gli altri membri del consiglio che si dimettono o decadono dalla carica anche per il venir meno della qualifica di amministratore dell'ente di appartenenza prima della fine del triennio, sono sostituiti e le nuove cariche scadono comunque al termine del triennio stesso.

I consiglieri possono essere riconfermati.

(art. 8 dello Statuto dell'Istituto di Studi e di Ricerche - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Massa-Carrara)

Il consiglio di amministrazione provvede, con i più ampi poteri, all'amministrazione dell'istituto nei limiti indicati dal presente statuto.

Sono compiti del consiglio:
  • L'approvazione di eventuali regolamenti per l'esercizio della propria attività ed eventuali regolamenti interni per il funzionamento dell'istituto, nonché per la gestione dei servizi. Tali eventuali regolamenti sono assoggettati all'approvazione della giunta della camera di commercio di massa-carrara;
  • La redazione e l'approvazione del bilancio di previsione e del bilancio d'esercizio, corredati dalle relative relazioni illustrative. Detti bilanci saranno presentati in tempo utile alla giunta della camera di commercio di massa-carrara per sottoporli all'approvazione del relativo consiglio camerale, quali allegati ai bilanci della camera di commercio medesima;
  • Approvare i programmi pluriennali e annuali dell'attività, corredati con i piani dei costi e dei ricavi;
  • Assumere impegni pluriennali di spesa;
  • Approvare le convenzioni con lo stato, la regione od altri soggetti pubblici e privati;
  • Proporre alla giunta della camera di commercio di massa-carrara la misura del contributo annuo degli enti aderenti;
  • La nomina del direttore ed eventualmente anche del direttore tecnico, stabilendo i relativi compensi nel rispetto degli indirizzi  forniti dalla giunta della camera di commercio di massa-carrara, che terrà conto anche delle intese con gli enti aderenti;
  • Costituire, modificare ed estinguere i rapporti di lavoro dei dipendenti e deliberare sul loro trattamento economico, nell'ambito delle disposizioni recate dai contratti collettivi di lavoro di categoria, ferma restando la titolarità della gestione da parte del direttore.

Competenze del Presidente


(art. 10 dello Statuto dell'Istituto di Studi e di Ricerche - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Massa-Carrara)

Il Presidente ha la legale rappresentanza dell'Istituto, anche in giudizio, convoca le riunioni del Consiglio di Amministrazione, stabilisce gli argomenti da porre all'ordine del giorno, presiede le predette riunioni.

In caso di necessità il Presidente, con l'assistenza del Direttore, può assumere provvedimenti d'urgenza, con obbligo di sottoporli alla convalida del Consiglio nella prima riunione utile.
  •