Istituto di Studi e Ricerche

L’Istituto di Studi e Ricerche è l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Massa-Carrara, nata nel febbraio del 2000 per rispondere alle esigenze sempre più stringenti di studiare in maniera approfondita i fenomeni economici e sociali della provincia di Massa-Carrara.

Tale iniziativa, mossa da un’idea dell’Ente Camerale, ha da subito raccolto l’adesione delle principali Istituzioni pubbliche locali, dalla Provincia di Massa-Carrara, ai Comuni di Massa e di Carrara, alla ex Comunità Montana della Lunigiana (oggi Unione dei Comuni Montana Lunigiana), i quali partecipano a pieno titolo nell’Azienda, contribuendo al finanziamento e determinando le linee strategiche di intervento, in sintonia con l’ente camerale stesso.
Si è trattato di un patto istituzionale di grande rilievo che ha inteso unificare competenze e sforzi di singoli Enti in un’unica struttura, oggi riconosciuta quale erogatore di servizi per tutto il territorio.

Il settore degli studi e delle ricerche ha da sempre rappresentato un campo di interesse tra i più tradizionali e tipici per le CCIAA e, proprio di recente, è tornato  alla ribalta in concomitanza con un nuovo contesto istituzionale dell’ente camerale.

La finalità che si è posta la Camera di Commercio locale è stata appunto quella di potenziare tale funzione, in una provincia come quella di Massa-Carrara, ove le profonde trasformazioni della struttura economica, tuttora in essere, esigono una particolare attenzione sul versante della conoscenza delle varie fenomenologie.

Compito istituzionale dell’Istituto è proprio quello di garantire un costante monitoraggio dell’evoluzione del sistema economico provinciale, producendo sistematicamente Rapporti sull’economia locale e Osservatori sui bilanci delle società di capitali della provincia.
Esso si propone poi in studi e ricerche dedicate all’approfondimento di particolari aspetti e problematiche di natura economico-sociale, secondo un programma annuale appositamente deliberato dal Consiglio di Amministrazione.

Inoltre, negli ultimi tempi è uscito dalla ristretta cerchia dei confini provinciali, producendo reports e indagini anche per Enti di altri territori.